'il poco che so di e-commerce' ↓

SEO per Mobile Commerce

seo per mobile commerceIn anteprima una slide dell’intervento “E-Commerce e Mobile – opportunità ed implicazioni SEO” che terrò domani all’evento E-Commerce Strategies (ultime ore per iscriversi!). continua a leggere →

Corso SEO per E-Commerce di E-Commerce Academy

corso seo per ecommercePer me è giunto il momento di ripetere la piacevole, stimolante ed interessante esperienza di E-Commerce Academy, il percorso formativo dedicato ai titolati, gestori e consulenti di siti di commercio elettronico: domani, infatti, sarò a Firenze in occasione della 3° giornata di master per tenere il corso SEO per E-Commerce, questa volta affinacato dal collega Fabio, search marketing manager di b2commerce.
Quest’anno il master, rispetto all’edizione 2012, sarà ancor più rivolto alla formazione della figura dello store manager, colui che quotidianamente si trova in trincea per far vendere guadagnare un sito e-commerce, ma non per questo è stato deciso di dare un taglio “leggero” alla giornata dedicata alla search engine optimization, anzi. continua a leggere →

Corso di Commercio Elettronico con Sconto

corso e-commerceSei in cerca di un corso di formazione che ti permetta di approfondire le tue conoscenze nell’ambito dell’e-commerce, sia che tu stia già lavorando in questo settore, magari come merchant o come consulente impegnato nella realizzazione o nella promozione di un sito dedicato alla vendita online, o vuoi aumentare le tue competenze strategiche e operative in questo settore in forte espansione?
Ecco un corso in commercio elettronico molto completo per il quale sarò relatore… e ti regalo anche uno sconto! 🙂 continua a leggere →

Corso E-Commerce e Vendita Online: ancora alla cattedra

corso ecommerceDopo essere stato ospite di una piacevolissima ed interessante giornata organizzata da MarketingArena interamente dedicata alla formazione per coloro che lavorano nel complesso mondo del web marketing, con i quali sono state sviscerate le varie attività operative con cui è possibile incrementare la visibilità di un progetto online sui motori di ricerca (in pratica il primo corso SEO in cui vestivo l’abito dell’insegnante bacchettone), è giunto per me il momento di rinnovare la piacevole esperienza e tornare alla cattedra, di nuovo ospite di Giorgio & Co., per una giornata di formazione all’insegna del commercio elettronico con il corso “Strategie di E-Commerce e Vendita Online“.

continua a leggere →

Defensive Design: meglio pensarci

Defensive Design per il WebDefensive Design non è certo un libro nuovo nuovo, né si tratta di una delle mie ultime letture.
E’ che negli ultimi giorni ho (finalmente) aperto il mio account su Anobii, quindi ho pensato di spendere due parole su questo libro, dedicato all’usabilità e, in modo particolare, alla corretta gestione dei passaggi critici sui siti web di vario tipo, come ad esempio la compilazione dei form da parte degli utenti.
Forse non ci crederete, ma negli e-commerce la compilazione dei form per l’acquisto e spedizione di un prodotto è uno dei passaggi più delicati dell’intero processo di acquisto: è lì che si registra un elevato numero di abbandoni; lo sa bene chi ha partecipato al Maisazi Compra di quest’anno, evento in occasione del quale questa criticità è emersa in modo molto forte.

Così recita il retrocopertina di questo libro: continua a leggere →

Come scegliere i colori per un sito internet

pantoneChissà quante volte vi siete decisi ad adottare un determinato colore per un vostro progetto on-line, magari facendovi influenzare dal vostro colore preferito.
Siete pronti a mettere on-line il vostro e-commerce: le pratiche per aprire un e-commerce sono state tutte sbrigate, avete dei prodotti fantastici che destano interesse, prezzi concorrenziali, vi siete affidati ad alla migliore agenzia di search marketing presente sul mercato, il checkout è assolutamente chiaro e magari non chiederete neanche la registrazione obbligatoria ai vostri utenti… ma avete pensato alla scelta dei colori del sito, valutandone l’emozione che trasmetterete al vostro utente?
Vediamo se con le mie reminescenze di liceo artistico, coadiuvate dal poco che so di e-commerce, web marketing e comunicazione, riesco a darvi un mio parere sull’uso dei colori per un sito internet. continua a leggere →

Rank VS Trust Rank LOVES Trust

abbraccio tra rank e trustIl titolo potrebbe far pensare alla pura seo, lo so: vi ho fregati, ma forse non sono né il primo né tantomeno l’ultimo di questa infausta giornata.
Il fatto è che una discussione di questi ultimi giorni sul forum TPU mi ha fatto un po’ riflettere sul termine trust, o per meglio dire sul suo concetto.
In fondo un post sul blog di Catone mi pare che esprima alla perfezione tale concetto: affidabilità, anche se in chiave assolutamente seo.
Oppure non è un concetto così seo come potrebbe sembrare?

La discussione sul forum TPU è stata originata dall’analisi di alcune iniziative su internet, passate e presenti, dalla meccanica abbastanza semplice: mettimi un link fatto così e così (aka “con questa anchor e senza nofollow“) sul tuo sito/blog e io ti regalo (aka “pago”) qualcosa.
Nel caso specifico si estrae a sorte un partecipante che si vedrà premiato di una regalìa, la volta scorsa era uno sconto incondizionato sull’acquisto.
Lo scopo è –ufficialmente– triplice: continua a leggere →

Acquisti on line: carte di credito o contrassegno?

Mi mostra la url del negozio presso il quale ha intenzione di portare a termine il suo acquisto, poi: LEI: “che dici confermo?”

…In altre parole: se è la prima volta che fate i vostri acquisti su internet sul sito da voi scelto (che evidentemente ha il prodotto che cercate) e non avete feedback da parte di amici, parenti, forum o blog vari in merito a questo e-shop…

…Credo che fondamentalmente manchi la fiducia nel sistema di trasmissione dei dati: una forma di disinformazione (volevo scrivere “ignoranza”, ma poi magari qualcuno se la sarebbe presa), anche grazie ai media che su questo argomento ci vanno a nozze.

…Una volta che l’utente ha individuato il prodotto di suo interesse disponibile presso un e-shop, questi procede con quello che viene definito check out, ovvero la fase conclusiva di ogni acquisto su internet: si mette il prodotto nel carrello, si inseriscono i dati per la spedizione (possibilmente senza alcuna richiesta di registrazione obbligatoria), si sceglie la modalità di pagamento, conferma del tutto, fine.

Nel caso in cui l’utente decida di pagare con carta di credito, c’è un passaggio ulteriore con il quale l’utente viene reindirizzato su una “pagina sicura” di proprietà della banca che offre il gateway di pagamento all’esercente, qui l’utente inserisce i dati della propria carta di credito che vengono quindi comunicati alla banca, non all’esercente al qule viene solo comunicato l’esito della transazione. Dopo tale operazione il cliente viene nuovamente indirizzato sul sito del negozio dove, se l’operazione ha avuto esito positivo, gli verrà confermato l’acquisto, possibilmente accompagnato da un breve riepilogo (prodotto acquistato importo, indirizzo di spedizione, contatti dell’esercente, etc.).

…Sarebbe stato più corretto da parte mia chiamarla “pagina certificata”, visto che alla fine di questo si tratta, né più né meno: una pagina certificata SSL (Secure Sockets Layer) è una pagina web sulla quale viene applicato un algoritmo di cifratura che permette uno scambio criptato dei dati su internet…. In realtà ci potrebbe essere anche il caso di una “pagina sicura” ospitata direttamente sul sito del rivenditore che decide così di sobborcarsi la grana (non da poco) di gestire i dati, ma sono casi abbastanza isolati: solitamente si preferisce che sia un istituto bancario a prendersi l’onere della gestione dei pagamenti con carta di credito.

Inoltre in caso di contestazioni da parte del titolare della carta di credito vi sono delle clausole che garantiscono lo storno dell’importo incassato dal merchant: sarà sufficiente disconoscere o contestare l’acquisto (es. un prodotto che non avete mai ricevuto, non nel caso in cui il cellulare appena acquistato vi sembrava un po’ più fico!)

…Dunque il sistema e-commerce garantisce quasi al 100% l’acquisto fatto con carta di credito (non ricarcabile, non fatevi infinocchiare dalle banche!): la nota dolente in tutto questo è solo per il rivenditore, il quale rischia molto frequentemente la truffa.

Come perdere le vendite senza accorgersene

registrazione-ecommerceIpotizziamo che tu voglia avviare un negozio on-line: un e-commerce, esatto.
Sì sì, tu. Chissà quante volte c’hai pensato, magari anche solo per un attimo.
"Bello, vendere su internet! Magari arrotondo il mio stipendio, e se va bene divento ricco! Ora vado su eBay e…"
Ok, se è quello che hai pensato puoi anche smettere di leggere, vai qui e ciao: questo post non ti serve.
Se vuoi fare esperimenti, prove, errori e cazzate… fallo lì! 🙂
Ma non farlo sulla pelle dei clienti che credono ed hanno fiducia nel commercio elettronico: tu comunque non potrai dare loro quello che cercano.
No, non cercano il prezzo, o non solo perlomeno… e tu al massimo puoi dare quello (io dico "nemmeno quello", ma magari mi sbaglio).

L’e-commerce è altro! continua a leggere →

L’Errore dell’E-Commerce: il convegno e-commerce organizzato da Aicel

Inauguro la nuova area del sito segnalando ai potenziali interessati il convegno nazionale organizzato da AICEL: "L’Errore dell’E-Commerce", forse il primo vero evento di portata nazionale riguardante il commercio elettronico.
E lo IAB?! Beh, lo IAB è un convegno sulla pubblicità interattiva, un qualcosa di ben diverso e soprattutto non espressamente dedicato agli operatori del mondo dell’e-commerce.

"L’Errore dell’E-Commerce"… continua a leggere →